Visita ortodontica, quando? - Studio Dentistico Aiello

Visita ortodontica, quando?

Visita ortodontica, quando?

 

La prima visita  è un passo molto  importante per iniziare a instaurare un rapporto di fiducia con il proprio dentista e per valutare le abitudini di igiene orale e la permuta dei denti da latte, ma bisogna ricordare che è necessario un controllo della crescita  delle ossa mascellari,  anche se i denti, ad un esame superficiale, appaiono dritti. Infatti il disallineamento dei denti rappresenta solo una piccola parte delle malocclusioni, che spesso sono determinate da uno sviluppo osseo disarmonico  e perciò possono e devono  essere corrette in fase di crescita.

Quali sono i principali campanelli di allarme?

Ci sono delle condizioni di malocclusione che impongono un trattamento precoce, pertanto controlli periodici a partire dai 6 anni almeno permettono di individuare anomalie di crescita osseache vanno intercettate con la giusta terapia. Tra queste ad esempio c’è:

  • la contrazione del palato -palato stretto, ogivale, cross anteriore o posteriore, deviazione della mandibola;
  • denti anteriori sporgenti – condizione associata a frattura accidentale dei denti in seguito a trauma;
  • mandibola sporgente o denti inferiori sporgenti – situazione clinica che necessita di correzione e di monitoraggio in fase di crescita
  • morso profondo – quando i denti superiori coprono del tutto o in parte gli inferiori e possono impedire lo sviluppo della mandibola;
  • abitudini viziate e ciucci e biberon oltre il tempo consigliato – possono agire come degli apparecchi ortodontici ma con un effetto del tutto indesiderato!

Chiamaci subito allo 099 452 12 87 per controllare la bocca del tuo bambino!

 

 

Terapia intercettiva

Cosa sono le abitudini viziate?